Un nuovo stop, il terzo

Vi do una notizia: è sempre più difficile occuparsi di informazione in modo critico, se la stessa deve essere gratis, come da protocollo dei colossi del web che controllano la pubblicità. Tutto, e il contrario di tutto, infatti, viene fagocitato dallo stesso contenitore, che diventa più forte nell’indebolire ipotesi diverse da quella del contenuto “usa e getta”.
 
Da cui la proposta indecente di disciplinarsi su brevi periodi di stop ai contenuti sui profili social: stavolta l’1 e il 2 giugno.
 
Per carità, non condividete su facebook! Semplicemente, fatelo nel caso siate d’accordo e, se vorrete… ditemelo. Si accettano anche nuovi amici.
 
Giamp Rem