La Kasa a casa vostra, settima puntata. Che memoria da albero

Il progetto La Kasa a casa vostra prosegue con il suo ciclo di laboratori dedicati alla primavera. Dopo aver esplorato il mondo delle foglie ed aver conosciuto alcune tipologie di alberi, è il momento di provare ad immaginare gli avvenimenti di cui i nostri verdi amici potrebbero essere stati testimoni  nel corso della loro lunga vita.
Lo facciamo con il kit-gioco Che memoria da albero: iniziamo subito!


Secondo voi quanti anni ha l’albero più anziano del mondo? Pensate che a Creta c’è un ulivo che ne ha più di 3500, ma in California un pino riesce a battere questo record!
Se volete scoprire qual è la sua età e immaginare quanti avvenimenti ha visto svolgersi sotto i suoi rami, non vi resta che giocare con noi scaricando il kit Che memoria da albero dal bottone qui sotto!

SCARICA IL KIT

Gli alberi ne hanno viste davvero di tutti i colori! Vivono per tantissimi anni e sono testimoni di grandi eventi ma anche di piccole trasformazioni quotidiane. Non possono raccontarcele, ma noi di sicuro possiamo immaginarle! 

In questo kit-gioco, dopo aver conosciuto alcuni degli alberi più anziani del mondo, i bambini potranno leggere il racconto in prima persona di un acero che non vede l’ora di parlare della sua amicizia con la piccola Elisa. Attraverso le sue parole scopriremo tutti i momenti che i due hanno condiviso nel corso degli anni, soprattutto durante le belle giornate di primavera. Anche se quest’anno l’acero si sente un po’ solo, è sicuro che presto i bambini torneranno a giocare e a correre intorno al suo tronco! 
Dopo aver letto la storia, sarà il momento per  più piccoli di provare ad immaginare alcuni eventi a cui un albero potrebbe aver assistito per arrivare poi a mettersi nei suoi panni.
Nell’ultima parte del laboratorio infatti i bambini troveranno lo spazio per raccontare e disegnare un loro ricordo di primavera come se a narrarlo fosse un albero che li osservava dall’alto. Li avrà invidiati osservandoli mangiare quel buonissimo gelato? Avrà avuto paura vedendoli andare in bici senza rotelle per la prima volta?
Provate ad immaginare come l’albero avrebbe raccontato l’episodio scelto, proprio come ha fatto il nostro acero: non vediamo l’ora di sapere cosa gli passava per la testa!

Noi della Kasa siamo  molto curiosi: inviateci disegni e storie a mostre@lakasadeilibri.it.

Se il gioco vi piace e vi diverte, condividete questa email con amici e compagni di scuola: ognuno può scrivere i suoi ricordi da albero!