La Kasa a casa vostra, seconda puntata. Io ero…

Le partite di calcio, la lezione di piano, le merende con gli amici, gli scherzi tra compagni di banco: i bambini devono rinunciare ancora per un po’ alle attività a cui si sono abituati ma, come promesso, la Kasa dei Libri si sta impegnando per offrire loro possibilità di gioco e divertimento…”a distanza di sicurezza”! Prosegue quindi il progetto “La Kasa a casa vostra”, che attraverso alcuni kit-gioco scaricabili online vi terrà compagnia in attesa di poterci incontrare nuovamente dal vivo. Forza allora, questa volta è il momento di imbarcarsi in una avventurosa caccia al tesoro!


La nostra voglia di giocare e divertirsi non viene mai meno! Ecco quindi che il laboratorio Io Ero… organizzato in collaborazione con Comieco arriva a casa vostra a portata di click. Dopo essersi messi nei panni di fantasiosi chef surrealisti con il kit-gioco Da leccarsi i baffi intorno all’arte surrealista, questa volta i bambini potranno cimentarsi in una caccia al tesoro che li guiderà, divertendosi, a riflettere sulle mille vite degli oggetti di cellulosa da raccontare diventando piccoli scrittori.
Ma non saranno solo i bambini a giocare con noi. Per questo kit abbiamo bisogno del vostro aiuto, genitori, nonni, zii e fratelli più grandi, poiché stiamo per iniziare una caccia al tesoro e starà a voi stampare e posizionare tutto il necessario prima di affidare la mappa ai più piccoli. Come fare? Niente paura: abbiamo pensato noi a tutto! Il kit è così composto: troverete le istruzioni che vi guideranno nella preparazione del gioco, del materiale da stampare e posizionare come indicato, una serie di indizi (tutti rigorosamente in rima!), la mappa del tesoro a misura di bambino ed un foglio finale in cui i bambini potranno scrivere e disegnare la loro storia in prima persona.
Una volta giunti al termine della caccia al tesoro, sarà il momento di sedersi a leggere un brano tratto da 10.000, romanzo scritto dal nostro padrone di kasa Andrea Kerbaker, dove un libro, in attesa di essere riciclato, racconta le proprie avventure in prima persona.
Da qui lo spunto per lasciare che siano i bambini a diventare scrittori e a raccontare, sempre in prima persona, le avventure che potrebbe aver vissuto un oggetto di carta a loro scelta. “Adesso sono un aeroplanino di carta, ma 10 anni fa ero un bellissimo quaderno. Tutto è cambiato quando…”
Avete scritto la vostra storia? Allora non vi resta che disegnarla! Non dimenticate poi di mandarci le foto dei vostri lavori e di farci sapere com’è andata: siamo curiosi di sapere se avete trovato tutti gli indizi e soprattutto di leggere le vostre avventure…di carta!

Buon divertimento e grazie se vorrete condividere il kit.