E’ qui la festa (fino al 6)

Dalla mia rubrica “Bambini” su TuttoMilano di Repubblica. Anche un albero di Natale può rivelarsi un simbolo della Milano che cambia. Non tanto per le sue dimensioni comunque ragguardevoli, sei metri di altezza, e nemmeno per le 3 mila lucine o per le tantissime palline colorate che lo ingentiliscono. Nel caso di Cascina Merlata l’abete testimonia una volontà precisa del nuovo quartiere milanese: quella di aprirsi al pubblico delle famiglie con bambini e ragazzi. Nel fine settimana compresi tra Sant’Ambrogio e l’Epifania sono in arrivo sette “conferme”  ludiche, pensate per soddisfare tutti i gusti. Tre di queste sono i “Game Time” organizzati da PeroLab: a partire dalle 19,30 prendono il via le sfide a giochi di tavolo e di ruolo, che vedranno confronti a squadre tra ragazzi più grandi, in età di fine scuole medie inferiori. Sabato 7, sabato 14 e domenica 22 dicembre. Per i più piccoli, domenica 8 alle 16 è previsto un “XMas party con l’elfo Grace”: trucca-bimbi natalizio, musica, giochi e tante magie da lasciare a bocca aperta  i bambini di 3/10 anni. Domenica 15 gli appuntamenti saranno due: di mattina prende il via un “Viaggio tra le comete”, da intendere come un percorso creativo alla scoperta dello spazio, dei pianeti e delle stelle alle 10. E alle 16 segue l’ascolto della favola “Gastone, il cuoco pasticcione”, su uno stranissimo chef che si è messo in testa di preparare il dolce tipico del Natale milanese. Cioè il panettone. Sabato 21 alle 16 tocca ai bambini (3/10 anni) con indole scientifica. Dovranno inventare formule magiche, creare pozioni e inventare balli di gruppo per far comparire Babbo Natale in persona, con tanto di sacco pieno di regali. Tutto diverso da quello che succederà nel pomeriggio di lunedì 6 gennaio 2020, quando la Befana si presenterà con uno spettacolo, sulle note di una trascinante baby dance. Il neonato quartiere milanese di Cascina Merlata sorge intorno a una casale Seicentesco ristrutturato in occasione di Expo 2015, ed è circondato da un parco pubblico di 30 ettari su cui sono stati piantati 3500 alberi e diecimila arbusti. Il parco è dotato di cinque aree gioco per bambini di diverse fasce di età. Ci sono anche 10 km di piste ciclopedonali.  Tra i servizi previsti nel nuovo quartiere c’è anche un plesso scolastico con una scuola dell’infanzia, due asili nido, l’elementare e una media inferiore.

GiampRem