Il murale coperto dalla pubblicità

Un meraviglioso murale dell’artista Zed1 in via Brembo sta per essere coperto da una stuttura che ospiterà manifesti pubblicitari. Il murale si chiama CuciMilano. Cittadini e artisti si stanno mobilitando per difenderlo (clicca sull’immagine per leggere il post). Devo aggiungere qualcosa che non ho già detto su questo sito negli ultimi 2304 giorni a proposito del rapporto tra informazione/cultura e pubblicità? E sull’idea di normalità che trasmettiamo ai bambini? Davanti a quello che a me sembra l’ennesimo arretramento forzato del contenuto culturale, rivolgo un pensiero affettuoso a chi ritiene esagerata la posizione del sito e continuo a guardare al diritto dei bambini di difendersi da quello che è diventato un Pensiero Unico. Il diritto a conoscere l’esistenza di altri orizzonti e finalità.

A questo proposito, sul sito c’è  un’intervista aperta: un grande grazie a Janna, a Pino e a Luca che hanno colto il senso e hanno voluto farlo sapere.  Insieme a loro e ad altri, se verranno, mi preparo a ripetere per la volta numero 2305: nell’attesa di ristabilire rapporti di forza più accettabili con le esigenze di marketing, il sito  continua a non ospitare pubblicità.

GiampRem

16/1/2019. Il post di repubblica.it linkato nell’immagine è stato aggiornato dopo che la società che gestisce lo spazio ha accettato di salvaguardare l’opera. Anche il Sindaco ha applaudito la decisione con un post su facebook.