Wildlife Photographer of the Year, in mostra a Milano le più belle immagini naturalistiche

a cura di Alessandra Zanchi

Sempre molto amata da grandi e piccoli, il Wildlife Photographer of the Year, la mostra di fotografie naturalistiche più prestigiosa al mondo, torna a Milano. Organizzata dall’Associazione culturale Radicediunopercento  di Roberto Di Leo, con il patrocinio del Comune di Milano, si può visitare alla Fondazione Luciana Matalon, dal 5 ottobre al 9 dicembre 2018.

Da vedere le 100 immagini premiate alla 53° edizione del concorso di fotografia indetto dal Natural History Museum di Londra e arrivate in Italia grazie all’esclusiva concessa alla PAS EVENTS di Torino.

Un’edizione del premio che oltre a regalare immagini straordinarie del regno botanico e di quello animale, vuole più che mai portare l’attenzione sulla salvaguardia del pianeta.

photo © Brent Stirton/Getty Images Reportage for National Geographic Magazine

La foto vincitrice del Wildlife Photographer of the Year è molto toccante. Monumento alla specie del sudafricano Brent Stirton, ritrae un rinoceronte appena mutilato del suo corno nel Parco Hluhluwe Imfolozi, la più antica riserva africana, documentando con estrema crudeltà il dramma del bracconaggio.

Ed ecco le immagini sorprendenti realizzate dai più giovani.

The good life © Daniel Nelson – Wildlife Photographer of the Year

Il Young Wildlife Photographer of the Year è andato all’olandese Daniël Nelson, vincitore della categoria 15-17 anni, che ha immortalato un gorilla felicemente sdraiato e intento a mangiare con gusto un frutto dell’albero del pane, nella foresta del Parco Nazionale di Odzala, in Congo. La bella vita rivela l’innegabile somiglianza tra le scimmie e l’essere umano, ma soprattutto l’importanza dell’ambiente da cui dipendono.

Stuck in © Ashleigh Scully – Wildlife Photographer of the Year

Ma guarda questa volpe… sembra proprio Incastrata. Lo scatto, eseguito nello Yellowstone National Park, è dello statunitense Ashleigh Scully, vincitore della categoria 11-14 anni. Nonostante si trovasse in auto, dal finestrino è stato bravo a riprendere una volpe femmina a caccia di topi, proprio nel momento in cui, dopo essersi lanciata con un balzo nella neve, è rimasta sottosopra per alcuni secondi.

Ashleigh è inoltre giunto finalista nella stessa categoria con la foto L’abbraccio dell’orso scattata questa volta in Alaska, mentre era alla ricerca di famiglie di orsi bruni. Ed ecco che arriva una madre che porta a spasso due cuccioli sulla spiaggia; uno di loro però voleva fermarsi e giocare! “Mi sono innamorata degli orsi bruni durante questo viaggi –  racconta – sono così simili agli essere umani”.

Glimpse of a lynx © Laura Albiac Vilas – Wildlife Photographer of the Year

Un bell’Incontro con la lince ce lo regala invece la spagnola Laura Albiac Vilas anche lei finalista nella categoria 11-14 anni. Recatasi nella Sierra de Andújar Nature Park, con la sua famiglia, ha potuto realizzare il sogno di vedere e fotografare una lince iberica, uno dei felini più minacciati al mondo che sopravvive solo in due piccole popolazioni nella Spagna meridionale. Grazie agli sforzi di conservazione il numero di linci è in recupero, ma è necessario continuare a preservarle.

In the grip of the gulls © Ekaterina Bee – Wildlife Photographer of the Year

Infine la piccola italiana Ekaterina Bee, di soli 5 anni e mezzo, ha vinto nella categoria sotto i 10 anni con Nella presa dei gabbiani, frutto di una escursione in barca con i genitori a Nord-Trøndelag in Norvegia. Sopraggiunta una nuvola di gabbiani, attratti dai bocconi di pane gettati in acqua, è riuscita a scattare questa immagine mentre era circondata da ali, zampe e becchi, in un turbinio di bianco.

Da non perdere le visite guidate alla mostra, per tutta la famiglia, con il preparatissimo naturalista e già vincitore del Wildlife Photographer of the Year, Marco Colombo che racconterà le avvincenti storie delle fotografie: ogni venerdì dalle 19.30 (su prenotazione). E per chi vuole divertirsi con un’esperienza di “realtà virtuale immersiva”, a disposizione un visore di ultimissima generazione in grado di trasportarvi in affascinanti ambienti naturalistici del pianeta.

Una mostra family friendly
L’Associazione culturale Radicediunopercento propone la promozione family friendly, per agevolare la visita alle famiglie. Con 2 genitori (o adulti) paganti si ha diritto alla gratuità per 2 bambini (fino a12 anni) da loro accompagnati

SCHEDA TECNICA Wildlife Photographer of the Year 53
5 ottobre – 9 dicembre 2018
Fondazione Luciana Matalon

Foro Buonaparte 67 – 20121 Milano (vicino al Teatro dal Verme)

 INFO
M +39 348 2506498 / info@radicediunopercento.it

www.radicediunopercento.it

ORARI
Tutti i giorni e festivi h 10 – 19 / Venerdì h 10 – 22 / Chiuso Lunedì

Chiusura biglietteria 30 minuti prima

BIGLIETTI
Intero € 9 / Ridotto € 7 (bambini 6 -12 anni, Over 65) + Tessera associativa € 1

Gratuito bambini 0-5 anni
Promozione family friendly > con 2 genitori (o adulti) paganti, gratuità per 2 bambini (6-12 anni) da loro accompagnati

VISITE GUIDATE CON MARCO COLOMBO
Ogni venerdì dal 5 ottobre h 19.30 > Visita € 5

Prenotazione obbligatoria vedi INFO
Prenotazioni in altre date e orari per gruppi min. 15 (no sabato e domenica)

INCONTRI CON I FOTOGRAFI
Sabato h 21 – Casa della Cultura – Via Borgogna 3 – 20122 Milano

27 ottobre – Roberta Castiglioni (naturalista e zoologa) – La natura in trappola. Bracconaggio e crimini ambientali
3 novembre – Eleonora De Sabata (giornalista) – Un mare di plastica: le soluzioni concrete di Clean Sea Life
10 novembre – Francesco Tomasinelli (naturalista), Emanuele Biggi (biologo e conduttore Geo su Rai 3) – libro Predatori del Microcosmo
17 novembre – Marco Colombo – Dieci luoghi da salvare
24 novembre – Marco Urso – Il continente Antartico: fascino, storia e vita
1 dicembre – Alessandro Bee, Ekaterina Bee, Daniela De Donno – libro Wild, incontri e natura con prefazione di Jane Goodall

Tutti gli incontri sono a ingresso libero, basta acquistare il biglietto di mostra

WORKSHOP DI FOTOGRAFIA
Durante il periodo della mostra, l’Associazione culturale Radicediunopercento organizza presso la propria sede in via Stresa 13, workshop tenuti dai noti fotografi Marco Urso e Marco Colombo. 6 incontri dal 13 ottobre al 16 dicembre. Info, date e costi su www.radicediunopercento.it

ORGANIZZATA DA Associazione Culturale Radicediunopercento
PROPRIETÀ Natural History Museum di Londra
ESCLUSIVA PER L’ITALIA PAS EVENTS s.r.l.
CON IL PATROCINIO DI Comune di Milano
SEDE ESPOSITIVA Fondazione Luciana Matalon www.fondazionematalon.org
MEDIA PARTNER LIFEGATE

 

⛵ Questo bimbo a chi lo do? In e-book ora a 1,99€

Due libri autoprodotti invece della pubblicità. Mais oui, c’est parfum de Bimbì.

⛵ Belsorriso – A breve in e-book a 1,99€

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.