The big draw, passione e disegno

Dalla mia rubrica “Bambini” su TuttoMilano di Repubblica. Non importa se usa un pennarello o  un pastello, un pennello o una matita. Il vero prodigio è che, mentre disegna, anche il bambino più vivace tende a concentrarsi solo sulla sua creazione. A modo loro i bambini già lo sanno, ma nella quarta edizione di “The big draw“, stavolta al Castello Sforzesco, anche gli adulti potranno riconoscere antichi effetti benefici sull’umore. Sensazioni dimenticate, sepolte da ere pre-notifiche, o  pre-multitasking. “The big draw” è il festival del disegno più grande del mondo.

Nato in Inghilterra nel Duemila come ente benefico, nel solo territorio inglese raduna 300 mila persone ogni anno. Quella milanese di sabato 15 e domenica 16 settembre è solo una tappa del tour italiano, che poi toccherà Bologna, Cagliari, Bolzano, Palermo, Aosta e Napoli. L’invito è esteso a bambini, adolescenti e adulti. A chi ama disegnare e a chi è convinto di non essere capace. Il classico tipo, quest’ultimo, che si sorprende a scoprire il disegno come linguaggio universale e come strumento di apprendimento, non solo come gioco.

Certo il Castello sembra fatto apposta per stimolare la fantasia, con il Cortile della Rocchetta, la Loggia dell’Elefante, la Sala Bertarelli. E poi a guidare gli  ospiti nelle loro creazioni ci sono tanti campioni dell’illustrazione, pronti a condividere la passione e a dare qualche dritta tecnica. Alessandro Sanna, Giulia Orecchia e Guido Scarabottolo, tanto per incominciare. E poi Anusc Castiglioni,  Dario Cestaro, Claude Marzotto e molti altri.

Le attività si svolgono dalle 10 alle 19. Si vedranno bambini di 5 anni scoprire la tecnica del frottage, quella in cui si sfregano i pastelli su un foglio appoggiato sopra una superficie ruvida, o l’antica tecnica giapponese del Suminagashi, nella quale si combinano acqua, inchiostro e carta. Ci sarà anche chi si diverte a creare libri pop-up. Dal 2015 The Big Draw Italia è a cura di Fabriano. Questa edizione è stata organizzata in collaborazione con il Comune di Milano.

@GiampRem

⛵ Questo bimbo a chi lo do? In e-book ora a 1,99€

Due libri autoprodotti invece della pubblicità. Mais oui, c’est parfum de Bimbì.

⛵ Belsorriso – A breve in e-book a 1,99€

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.