Uovokids, performance e creatività senza confini

UovokidsDa TuttoMilano di Repubblica. Nella sua ottava edizione, Uovokids si espande. Oltre al Museo della Scienza e della Tecnologia, co-ideatore  e sede storica, il festival “conquista” altri due luoghi simbolici della cultura: la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli e  la Triennale. Per sabato 21 e domenica 22 ottobre è pronto un calendario con più di trenta proposte, tra atelier creativi, spettacoli e installazioni interattive. Il festival è pensato per chi, tra i genitori della generazione “millennials”, intende condividere il tempo libero con i propri bambini. Le performances, la musica e le esperienze creative sono proposte da artisti affermati, ma che (per scelta precisa)  non lavorano abitualmente con l’infanzia. L’idea è di trovare “nuovi approcci  originali e curiosi a materie solo in apparenza complesse”. Dal design all’illustrazione (con Matteo Cibic, Giulio Iachetti, Corraini editore), dall’animazione digitale alle nuove tecnologie (con Luca Roncella e Giorgio Bellasio), dal cibo allo storytelling (con lo scrittore Gianni Biondillo), alle performance (con Kinkaleri e Silvia Salvagnini. Il Museo Leonardo da Vinci resta il fulcro delle giornate con iniziative sabato dalle 15 alle 18 e domenica dalle 10 alle 18. La Triennale si divide in due: sabato dalle 10,30 alle 14 al TDMuseum, venerdi 20, sabato 21 e domenica 22 alle 11 al Teatro dell’Arte. Alla Fondazione Feltrinelli, infine, appuntamento domenica dalle 10 alle 18.

Museo Leonardo da Vinci, via S. Vittore 21, Fondazione Feltrinelli, viale Pasubio 2, Triennale, viale Alemagna 6. Informazioni su uovokids.it  

@GiampRem

Come tutto il sito, anche questo post si finanzia solo con la vendita del libro ⛵

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.