I dipinti di Joan Mirò scatenano la fantasia

miro-1⛵ Dalla mia rubrica “Bambini” su TuttoMilano di Repubblica. Il nuovo anno della Libreria dei Ragazzi si apre con il piacere delle vecchie abitudini: quelle di ascoltare (o di leggere) storie e poi di lavorarci un po’ su. Che poi vuol dire ricercare la propria soluzione espressiva, il proprio tassello per completare un determinato puzzle artistico. Nel caso di sabato 14 gennaio si parte dai dipinti di Joan Mirò. Evidentemente le opere del pittore surrealista spagnolo nascondono link insospettabili con il mondo dell’infanzia. Hanno ad esempio ispirato in Daniel Pennac il racconto “Il giro del cielo” (Salani). Successivamente da quel racconto il Teatro del Buratto ha tratto il poetico spettacolo “Nei cieli di Mirò”, la storia di una bambina che passeggia tra le immagini di quadri che prendono vita: L’Orto, il Carnevale di Arlecchino, il Ritratto di Mills, la Luna e il Circo. A partire dalle 17 Marta Galli del Buratto sarà in libreria per coinvolgere i bambini dai 5 anni in letture animate e atelier creativi. Si gioca, ovviamente. Ma poi chissà che nei bambini non germogli l’indole a inseguire il “proprio” modo d’essere. Del resto nei quadri di Mirò le figure hanno un aspetto singolare perché rappresentano non la realtà visibile ma quella vista con gli occhi del suo inconscio.
aliE a innaffiare quello stesso germoglio, c’è anche il secondo spettacolo che ispira il pomeriggio del Buratto alla Libreria dei Ragazzi. Si tratta di  “Ali nel cassetto”, un racconto in cui lupi, balene, draghi e farfalle reclamano la volontà di essere quello che sono… non quello che gli altri pretendono che siano. Dopo le letture animate e agli atelier creativi, i bambini ricevono un coupon per invitare mamma e papà a teatro. La connessione tra Libreria dei ragazzi e Teatro del Buratto si rafforza sabato 28, quando Silvio Oggioni torna in via Tadino per raccontare la storia di Becco di Rame. In mezzo ai due appuntamenti teatrali, sabato 21, arriva invece il Coro dei Piccoli Cantori di Milano.  In via Tadino 53, ingresso libero, tel. 02 29533555.

@GiampRem

#Thatstheway ⛵

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.