Bimbì non ha accordi con aziende che telefonano per vendere vacanze o altro. E non fa telemarketing. Si legge bene il titolo?

summer-beachIl 25 giugno mi scrive F.: un’agenzia l’ha chiamata sul cellulare proponendogli l’acquisto di una vacanza e dicendo che aveva avuto nome e numero da una collaborazione con Bimbì. Mi ha scritto infuriata di cancellare i suoi dati dal database. Io le ho risposto ancora più infuriato (non con lei, poveretta) che i suoi dati non li avevo, che se li avessi avuti sarebbe stato perchè lei aveva liberamente deciso di registrarsi per segnalare le notizie e che se questo fosse successo (non è successo) mai e poi mai li avrei girati ad altri per fini commerciali. Perchè io m’inc….. come una bestia quando mi telefonano trecento volte al giorno per vendere stramaledette mercanzie, perchè sono fiero della mia iscrizione al Registro delle Opposizioni nonostante gli scarsi risultati e perchè queste abitudini markettare non le reggo e le combatto. Altro che assecondarle. Insomma ci siamo spiegati e capiti. Il 9 luglio mi arriva una seconda mail, stavolta di C.: stessa cosa. Lei però mi scrive il nome dell’agenzia chiamante. Non pubblico il nome perchè una mail non può bastare ad accusare qualcuno. Allora il giorno dopo scrivo chiedendo spiegazioni alla suddetta agenzia, che mi risponde il 21, non  proprio alla velocità della luce, diciamo, chiedendomi maggiori spiegazioni. Riformulo, loro capiscono e mi rispondono chiedendo il mio numero di telefono per potermi spiegare meglio… ma io la risposta l’ho chiesta per iscritto.

Neanche il tempo di distrarsi pensando, che ne so, alle vacanze, et voilà! “Salve, ho appena ricevuto una telefonata promozionale, vi diffido, il diritto alla privacy, eccetera”. Oggi 22 luglio ore 13,33. Adesso vediamo se la signora S. risponde alla mia terza richiesta di indicare il nome dell’agenzia chiamante. Se è la stessa dell’altra volta ci sono due indizi e mezzo che fanno una prova e la palla passa al legale.

Riassumendo. Io comprendo pienamente l’arrabbiatura delle signore F., C. e S. (a proposito di rispetto della privacy non pubblico i loro nomi) ma i loro dati non risultano nel minuscolo database di Bimbì. Se non si sono inventate tutto, cosa in teoria sempre possibile ma credo improbabile, vuol dire che c’è una centralinista che millanta una collaborazione con Bimbì che non esiste o che confonde il mio sito con altri. Allora ho pensato di pubblicare questo post e di lasciarlo qui tutta l’estate.

Se qualcuno ricevesse proposte di questo tipo sappia che Bimbì non ha alcuna partnership con nessuna attività commerciale. E poi mi scriva per segnalarmi eventuali contatti del “terzo tipo”, sì, ma indicando il nome dell’agenzia chiamante, altrimenti… con con chi me la prendo io?

@GiampRem

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.