Attori e marionette insieme con passione

Dalla mia rubrica su TuttoMilano di Repubblica del 2/10/2014. Non ci fosse la sfumatura artistica che poi alla fine prevale su tutto, la si potrebbe definire una storia di carattere e di passione. O perfino di resistenza, perchè sono quelli gli ingredienti che servono per non mollare quando per due volte (2003 e 2013) ti ritrovi senza teatro. Ci vuole carattere e infatti rieccolo il Teatro di Gianni e Cosetta Colla – Compagnia di marionette e attori, pronto a inaugurare la nuova stagione. Come l’anno scorso il cartellone si sviluppa su tre sale: il Silvestrianum, con l’esordio affidato a Biancaneve sabato 4 e domenica 5 ottobre, l’Arsenale e il La Creta. Il tragitto tra queste sale sembra quasi tagliare la città da est a ovest… ma a ben vedere, invece, la sta pazientemente ricucendo sul filo della meraviglia: quella dei circa 20 mila spettatori di ogni età che ogni anno assistono agli spettacoli.

1Pluft, piccolo fantaswma

Oltre a Biancaneve, questa stagione vede la conferma del piccolo fantasma Pluft che sarà seguito da Cenerentola. Il 12 dicembre tocca a Cappuccetto rosso in una nuova produzione nella quale la piccola protagonista, diretta dalla nonna, incontra un circo e non resiste alla tentazione di dare un’occhiata. Chi incontrerà? Un bravissimo prestigiatore e soprattutto un lupo, che già a prima vista sembra piuttosto avido e goloso. Dopo il classico di Perrault, da gennaio ad aprile arrivano altri campioni del repertorio come La freccia azzurra di Rodari, Il mago di Oz, Le avventure di PinocchioPeter Pan, che vedranno in scena teste di legno e attori in carne e ossa, sempre insieme. “Torneremo a gustare l’incanto dei bambini – dice Stefania Colla -. Lo vivremo insieme alla soddisfazione di aver salvato il lavoro dei nostri collaboratori e il prosieguo dell’attività per la sesta generazione”. La compagnia di Gianni e Cosetta è un ramo della famiglia Colla, una della più importanti della tradizione marionettistica italiana, che affonda le radici ai primi dell’800.

@GiampRem

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.