Milano, i bambini disegnano le luci urbane

Il disegno di Dimitri della scuola elementare di via Dolci: ispirazione e punto di partenza di ogni idea progettuale.
Il disegno di Dimitri della scuola elementare di via Dolci: ispirazione e punto di partenza di ogni idea progettuale.

Dalla mia rubrica bambini sul TuttoMilano di Repubblica del 4/3/2013. Ci sono i sogni  del bambino Dimitri in quelle mani rosa, verdi, azzurre e gialle che spuntano, per ora solo virtualmente, dall’erba del Parco Sempione e la innaffiano con una pioggia di luce. Volevate una luce urbana dei bambini? Eccola. Ma guai a pensare che sia l’unica possibile. Secondo Elisabeth, ad esempio, un lampione diverso dai soliti, noiosi, pali degli adulti ha la forma di un fungo che spara pallini luminosi. Conoscete forse modi migliori per indicare un percorso nel buio? Il progetto “Luci urbane per i bambini”, che martedi 12 marzo alle 10,30 sarà presentato alla Sala De Carli della Scuola del Design del Politecnico di Milano (via Durando 10), un risultato lo ha già ottenuto prima ancora del suo compimento: ha reso i bambini interpreti di una città che, bisogna ricordarlo, è anche loro. Quest’azione di progettazione partecipata, nata su idea dell’architetto Linda Poletti, ha conosciuto diverse tappe legate da un filo conduttore: l’intreccio tra bambini, giovani e adulti nella definizione di un’idea comune di città. Con l’associazione Pescecolorato, Poletti ha condotto laboratori in alcune scuole elementari stimolando i bambini a disegnare i loro modelli. Ecco allora la luce tenda di Abdel, la bici luminosa di Giorgio, la luce ragnatela di Caterina, il concerto di lampadine di Younes e tante altre geniali interpretazioni, disponibili sul profilo facebook del Pescecolorato.

mani di luce
L’idea: restare il più fedeli possibile ai disegni originali dei bambini e realizzare un elemento di arredo urbano dicarattere colorato e giocoso. Questo concept, nato dal disegno di Dimitri, è a cura degli studenti Terzi Andrea, Trombin Luca e Guo Yang. In tutto i progetti sono diciannove.

Dopo uno studio sulla fattibilità gli studenti del corso di Light Art della Scuola del Design del Politecnico, insieme ai professori Gisella Gellini e Gianni Forcolini, hanno selezionato diciannove idee, iniziando a produrre modelli e disegni esecutivi.  Con la presentazione di martedi 12, parte la campagna “Adotta una lampada” per finanziare la realizzazione degli impianti luce da installare poi in diversi giardini pubblici della città. Tel. 028395026 www.pescecolorato.it

@GiampRem

Vuoi un’informazione marketing e commercial free? Comprala 😉

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.