Mostri e animali, magie al cinema

⛵ Dalla mia rubrica “Bambini” su TuttoMilano di Repubblica.  Le storie sul grande schermo per ridere ed emozionarsi. Gli eventi e le gite del Cattivissimo Mic Club per condividere la passione e farsi una cultura sul cinema. Parte forte il 2018 del Museo Interattivo del Cinema. Il nuovo ciclo di proiezioni prende il via domenica 14 gennaio alle 15 con “Paddington 2”, prima di cinque tappe distribuite in quattro date. Nel sequel firmato dal regista britannico Paul King, l’orsetto si trova in una situazione davvero imbarazzante: è accusato di un furto che non ha commesso e deve dimostrare la sua innocenza. Nel film gli animali si muovono tra le persone e sono “umanizzati”. Potenza di effetti impensabili al tempo di George Méliès, che proprio degli effetti speciali cinematografici è considerato il padre. Méliès moriva il 21 gennaio del ’38 e giusto ottant’anni dopo, sabato 21 gennaio 2018,  la Cineteca Italiana gli dedica la seconda giornata. Prima il capolavoro “Hugo Cabret” con Martin Scorsese, poi  le visite guidate ai suoi disegni originali esposti al MIC, e infine una non stop dei suoi cortometraggi più celebri, accompagnati dal pianoforte di Francesca Badalini. Si tratta di brevi filmati della durata di pochi minuti: “La danse de feu”, “Cendrillon”, “Le voyage de Gulliver à Lilliput”, “Voyage dans la lune”, “Le royaume de fées” e “Voyage à travers l’impossible”. Gli appuntamenti successivi sono per domenica 28 gennaio (Vita da giungla alla riscossa) e domenica 4 febbraio (Monster Family), sempre alle 15. La card del Cattivissimo Mic Club, invece, è destinata ai “giovani spettatori alla riscossa”, come recita il claim, di 11 /14 anni. Dà diritto a piccole agevolazioni sull’ingresso al Mic, a una newsletter con le recensioni e soprattutto a partecipare alle gite mensili. La prima, domenica 14, al Cinema Arcadia di Melzo, le successive al Museo Nazionale del Cinema di Torino e alla collezione Minci Zotti di Padova. Le card sono in numero limitato, meglio prenotarle.

@GiampRem

Potete sostenere Bimbì senza pubblicità comprando il libro ⛵
+ cultura x l'infanzia - pubblicità = bimbì. Condividi?
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento