Musica grunge, si balla al museo con i Giovani Genitori

⛵ Dalla mia rubrica “Bambini” su TuttoMilano di Repubblica. In principio furono i Ramones, ma per i bambini  la cresta punk non era indispensabile. Bastava che intonassero “baby” a chiusura del ritornello originale di “Gabba Gabba Hey!”, scatenata icona rock degli anni Settanta. Correva l’anno 2016 e oggi il GG Sound Fest si appresta a raddoppiare. Per la seconda edizione di questa festa musicale “per tutte le orecchie”, grandi e piccole, la rivista Giovani Genitori ha scelto il Museo della Scienza e della Tecnologia. Si balla e si ascolta musica tra le macchine di Leonardo, i treni a vapore e il sottomarino Toti. Anche stavolta le sonorità saranno toste, visto che l’edizione 2017, per dirla con gli organizzatori, “abbraccia con baby irriverenza e indimenticato amore il grunge di Kurt Cobain”.

Gli artisti ospiti sono tutt’altro che casuali: hanno invece il comune denominatore della genitorialità o della passione per l’universo infanzia. In prima fila c’è la madrina stessa del festival, Enrica Tesio, curatrice del blog Tiasmo e ora anche al cinema con il film tratto dal suo “La verità, vi spiego, sull’amore”. Insieme a musicisti e suonatori di handpan alterna racconti e brani ironici sul tema “Come sopravvivere alla genitorialità”. Qualche altro esempio: laVerdi presenta una narrazione accompagnata dagli archi della baby orchestra, il Centro Scienza fa costruire un memory sonoro e Gaia Panceri propone un atelier di disegno sonorizzato.

Poi ci sono le “storie sonore” da mettere in scena sul computer e i “Meccanismi musicali” in cui i bambini compongono musica personalizzata con ruote  dentate, campanelli e sonagli. Nell’edificio Monumentale c’è anche uno spazio interamente dedicato ai piccolissimi di 0-3 anni: Musindò e B-hum Mamme curano rispettivamente le proposte musicali e di wellness. Pochi esempi pescati qua e là in una programmazione davvero molto ricca. Domenica 18 giugno dalle 9,30 alle 18,30.

@GiampRem

Come tutto il sito, anche questo post si finanzia solo con la vendita del libro ⛵
+ cultura x l'infanzia - pubblicità = bimbì. Condividi?
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento