Addio a Roberto Denti, libraio e scrittore dalla parte dei bambini

denti22/5/2013. Inizio già a vedere sul web Roberto Denti sotto forma di “notizia”: è mancato e continuo a non riuscire a scrivere qualcosa. Mi fa un effetto straniante. L’istinto sarebbe di rivolgersi direttamente a lui dicendogli di non illudersi di essersela svignata. Sei qui e qui rimani. Non fisicamente, e mi rendo conto che questo sarà difficile e disorientante per chi gli è stato vicino. A partire dalla Gianna, sua compagna e ispiratrice nella scelta di creare una Libreria dedicata solo ai ragazzi (le cose irrealizzabili sono tali finchè qualcuno non accetta la fatica e  prova a realizzarle) fino allo staff della libreria stessa. Gli direi che è qui perchè rimane a tutti noi quella miscela di affabilità e competenza che per quarant’anni ha distribuito a chi entrava in libreria e soprattutto perchè resta una sterminata testimonianza che chiunque potrà consultare sul web e sui libri. Caro Roberto, gli direi, sei stato un libraio e uno scrittore, ma più ancora una persona che dalla parte dei bambini ha saputo starci davvero.

L’abitudine alla lettura nei bambini è una responsabilità dei genitori  – Bimbi e metropoli parla Roberto Denti

– – –

Gianna

gianna

14/1/2016
Gianna invece è diventata “notizia” oggi, giovedi 14 gennaio 2016.  Non sono preparato a dire qualcosa che non risulti a me per primo retorico. Non trovo le parole e allora è meglio il silenzio (non era tipo da ricercare il consenso, figuriamoci un consenso retorico).

Io però ci vedevo ricchezza e calore in quel sorriso, come nell’abbraccio per salutare.

Sentivo la sua disponibilità all’ascolto.

Non mi sembra vero.

@GiampRem

 

+ cultura x l'infanzia - pubblicità = bimbì. Condividi?
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Lascia un commento